• customerservice@ticketbar.nl
  • (+31) 877840938

Barcellona Museo del FC presso il Camp Nou

Il Museo del FC Barcelona al Camp Nou è il secondo museo più visitato di Barcellona. È secondo solo al Museo di Picasso.

StoriaCose da vedereBigliettiOrari di apertura


FC Barcelona Museum
Photo by Muhammad Mansour

Ciò dimostra quanto il calcio sia importante per la città e quante persone visitano lo stadio per scoprire di più su questa squadra leggendaria.

L’esperienza al Camp Nou permette di visitare differenti aree in tutto lo stadio, tra cui la vista del campo stesso, il tunnel dei giocatori e gli spogliatoi dei visitatori, ma la parte più affascinante del tour è sicuramente il museo del Camp Nou.

All’interno di questo spazio educativo, sono presenti centinaia di schermi interattivi che mostrano la storia del club, tra cui i successi dei giocatori, i trofei e le storie più gloriose del passato. Se volete arrivare a conoscere la squadra di calcio di Barcellona meglio dei fan sfegatati, vienite a saperne di più.

Un viaggio nel museo del FC Barcellona va di pari passo con l’esperienza al Camp Nou, che purtroppo non si può visitare da solo – è necessario acquistare un biglietto che includa tutte le attrazioni dello stadio. Questo non ha molta importanza, poichè il museo vale da solo tutti i soldi investiti.

La storia del Museo del FC Barcelona

Il museo vanta di una ricca storia che risale al 1984, quando aperì sotto la presidenza di Josep Lluis Nuñez. È andato incontro a uno o due cambiamenti di nome prima di essere ristrutturato e aperto al pubblico il 15 giugno 2010.

Dopo molte pianificazioni e riflessioni, il museo è stato diviso in tre sezioni (guardate sotto per maggiori dettagli), ed è stato organizzato con mostre interattive, touch-screen e cinema in 3D che illustrano la storia del club e altre affascinanti informazioni sul calcio.

Oggi, fornisce uno spazio in cui gli appassionati di calcio (e anche quelli che sono ambivalenti su questo sport) possono sentire la passione che c’è dietro il FC Barcellona e conoscere la storia del suo successo travolgente. I moderni impianti e accessori sono un vero tocco di classe che intratteongono i visitatori per almeno un’ora o due.

Cose da vedere

La sezione storica

Questa è la sezione più grande del museo, che propone una passeggiata cronologica a ritroso nella memoria. Qui, si può imparare tutto sulla vita del club fin dalla sua nascita nel 1899, incluse le sue più celebri vittorie, i suoi più grandi fallimenti e la raccolta dei giocatori più amati della storia del FC Barcellona.

Il display mostra informazioni, video e documentari che insieme creano il quadro generale della storia del FC Barcellona. Il museo è ideale se siete appassionati di storia e perfetto se volete raffinare la vostra conoscenza sulla squadra.

Area dei trofei

Forse la cosa più accattivante di tutto il museo è la sua parete dei trofei, ovviamente piena di essi e medaglie luccicanti che risalgono anche a decenni fà.

In questa sezione è possibile ammirare la Coppa della Champions League e scattare una foto con essa (anche se stamparla vi costerà 13 €).

Ma anche se non siete appassionati di oggetti luccicanti, la vasta collezione di trofei in tutte le forme e dimensioni è un’esperienza che lascia tutti meravigliati.

La collezione ‘Futbol Art’

C’è un’intera area dedicata ad ogni sorta di memoriali legati al calcio e non solo. Infatti, alcuni di essi non sono nemmeno legati al calcio. Aspettatevi di curiosare tra miriadi di oggetti, come vecchi giochi di calcio da tavolo, trofei di altri sport locali e una collezione di stampe e opere d’arte dedicate al museo e alla squadra di calcio (cercate le opere di Dalí, Miró e Tapies, che furono cdedicate alla squadra).

In questa sezione potrete imbattervi anche nelle stesse scarpe indossate da Ronald Koeman durante il gol della vittoria nella finale della Coppa Europa nel 1992. Questo non è stato un goal qualsiasi. Questo è stato il gol segnato al 111° minuto della partita (21° dei supplementari) che ha fatto vincere al Barcellona il loro primo trofeo europeo.

Esposizione temporanea

L’ultima tappa del museo è una mostra temporanea in continua evoluzione. Qui, troverete esposizioni che mettono in risalto le storie dei personaggi più importanti (come Joan Gamper – l’uomo che ha fondato l’FC Barcellona) e mostre d’arte dedicate al calcio e alla squadra locale. È una scatola di tesori ciò che c’è in questa sala espositiva, quindi controllate sul sito web in anticipo cosa vi aspetta

Biglietti

I biglietti per il museo devono essere acquistati come parte del pacchetto del Tour del Camp Nou, che costa 23 € per biglietto standard.

È possibile ottenere un’audioguida all’inizio del tour, che vi darà molte più informazioni sui display del museo e della storia di esso. Le audioguide hanno un costo supplementare di € 5 e bisogna lasciare la carta d’identità come deposito.

Orari di apertura

Il museo è aperto dalle 10:00 alle 18:30 tutti i giorni dell’anno, tranne il 1 ° gennaio e il 25 dicembre. L’ultimo ingresso è alle ore 17:45, ma consigliamo di dedicare almeno un’ora per riuscire a visitare tutte le aree e il resto dello stadio.

Il museo è una delle uniche aree del tour che rimane aperto anche durante i giorni delle partite.